Indice del forum Il Nostro Forum
Il nuovo forum della C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica
 
 Home PageHome  FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Tentata e fallita abolizione Comitati Provinciali

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Statuto Fitarco
Precedente :: Successivo  

Per la bocciata proposta di abolizione dei Comitati Provinciali, si dovrebbero dimettere:
Stefano Vettorello, sostenitore della proposta
27%
 27%  [ 5 ]
Tutti i Consiglieri Federali che la votarono a maggioranza
11%
 11%  [ 2 ]
Tutto il Consiglio Federale
5%
 5%  [ 1 ]
Nessuno, ma drovebbero almeno pubblicare una lettera di scuse
38%
 38%  [ 7 ]
Nessuno deve fare nulla
16%
 16%  [ 3 ]
Voti Totali : 18

Autore Messaggio
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Mar Mar 02, 2010 11:52 am    Oggetto: Tentata e fallita abolizione Comitati Provinciali Rispondi citando

Disquisizione domenica scorsa con altri presenti all'assemblea di Riccione, a proposito della bocciata proposta di cancellazione dei Comitati Provinciali.
Il sunto è il seguente:
- Considerato che il consigliere rappresentante dei Tecnici Stefano Vettorello ha fatto da relatore per la proposta sostenendo di averla presentata in Consiglio Fedrale di sua iniziativa
- Considerando che la principale delle motivazioni addotte era la scarsa presenza percentuale di Comitati provinciali sul territorio, senza neppure un minimo di analisi sui requisiti per costituirli, visto che le 8 società richieste (troppe!) le hanno pochissime province, e la cosa è stata rimarcata da tantissimi in assemblea
- Considerando che il Presidente Federale ha definito la proposta come votata a maggioranza in consiglio e che si sarebbe comunque (ovviamente) rimesso alla volontà dell'Assemblea, di fatto scaricando la proposta stessa interamente sulla difesa di ufficio di Vettorello che ha trascinato il Consiglio e la presidenza ad una sconfitta annunciata ed abbastanza inutile.

Secondo voi, si dovrebbero dimettere:
- Vettorello
- Tutti i Consiglieri a favore
- Tutto il Consiglio
- Nessuno, ma dovrebbero almeno pubblicare una lettera di scuse?

Il sondaggio è totalmente anonimo, mettete da parte la solita paura e non vi preoccupate troppo nel votare....
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda


L'ultima modifica di vittarco il Mer Lug 21, 2010 10:54 am, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Mer Mar 03, 2010 7:35 pm    Oggetto: Rispondi citando

81 consultazioni e solo 9 voti... non molti esprimono opinioni... chissà perchè ?
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mulliri
Jabba the Hutt


Registrato: 02/03/07 17:04
Messaggi: 423
Residenza: Brunico

MessaggioInviato: Gio Mar 04, 2010 9:40 am    Oggetto: Rispondi citando

Forse perchè molti (io di sicuro)non hanno capito le motivazioni (reali) della proposta dell'abolizione.
Cosa avrebbe guadagnato chi ha proposto l'abolizione?
_________________
Ricorda Dario: per quanto ne sai,c'è sempre chi ne sa più di te.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Gio Mar 04, 2010 11:16 am    Oggetto: Rispondi citando

mulliri ha scritto:
Forse perchè molti (io di sicuro)non hanno capito le motivazioni (reali) della proposta dell'abolizione.
Cosa avrebbe guadagnato chi ha proposto l'abolizione?


L'unico guadagno reale, come puntualizzato in un intervento, era di cancellare le ultime forme di democrazia diretta esistente in Fitarco, sostituendo Presidenti Provinciali regolarmente eletti con Delegati nominati e revocabili in qualsiasi momento dal Consiglio Federale.

Occorre capire che nell'ecosistema FITARCO i comitati Provinciali sono una anomalia, perchè non controllabili dalla piramide del potere. Siccome NON ricevono finanziamenti e quindi si autogestiscono e autofinaziano al 100%, costituiscono aree politicamente non controllabili e quindi pericolose.
Ma il metodo per controllarli indirettamente è quello di finanziarli, come viene fatti per i Comitati Regionali, non quello di abolirli con atto di imperio, facilmente identificabile e bocciabile (se vi ricordate, è stata la SECONDA volta che ci hanno provato).
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
mulliri
Jabba the Hutt


Registrato: 02/03/07 17:04
Messaggi: 423
Residenza: Brunico

MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 12:05 am    Oggetto: Rispondi citando

Per quanto poco....ma vengono finanziati dalla Fitarco......ma forse noi dell'Alto Adige siamo un caso a parte?
_________________
Ricorda Dario: per quanto ne sai,c'è sempre chi ne sa più di te.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Ven Mar 05, 2010 10:39 am    Oggetto: Rispondi citando

mulliri ha scritto:
Per quanto poco....ma vengono finanziati dalla Fitarco......ma forse noi dell'Alto Adige siamo un caso a parte?


Per statuto art. 20 comma 2, le province autonome di Aosta, Trento e Bolzano vengono considerate Regioni a tutti gli effetti. Quindi:
- Non hanno il limite delle 8 società per costituire il Comitato Provinciale, ma di sole 5 Società (ed è una grossa anomalia statutaria)
- Hanno i finanziamenti minimi di funzionamnto come tutti i Comitati Regionali.

Il risultato è che Trento e Bolzano, con 6 società ciascuna, hanno finanziamenti di funzionamento separati e partecipano alla Coppa delle Regioni con due squadre distinte, Aosta con 3 società ha un Delegato Provinciale ma ha i finanziamnti e pure partecipa alla coppa delle regioni, mentre la Provincia di Varese, per esempio, con 8 società, non ha finanziamenti Fitarco di nessun genere (perche' vanno alla regione Lombardia) e per di più la volevano abolire come entità autonoma autofinanziata.

E' evidente che se il limite per costituire un Comitato Provinciale nelle tre province autonome è 5 società e nelle Regioni per costituire un Comitato Regionale è 10 società, ma una regione non lo raggiunge (Molise, 7 società) e molte regioni non superano le 20 società in toto, un limite di 8 società per costituire un Comitato Provinciale nelle Regioni che hanno un comitato Regionale e' punitivo e anomalo, e andrebbe riportato a 5 per semplice omogeneità. Allora le statistiche di Vettorello in assemblea comincerebbero ad avere qualche significato.
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Guru
C3PO


Registrato: 02/03/07 11:05
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Sab Mar 06, 2010 12:32 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro Vittorio,
Mi sembra che sulla proposta di abolire i Comitati Provinciali si stia facendo un po' troppo ''rumore''.
Personalmente (lo sai...) ero contrario alla proposta e prima e durante l'Assemblea ho diffuso la mia opinione per arrivare alla decisione che, poi, é stata fortunatamente presa.
Dovremmo, per questo, essere tutti grati a Mariangela per la qualità, la misura e la professionalità del suo intervento.
Il Consiglio FITARCO ha presentato una proposta (così come ne ha presentatte altre forse non molto migliori....) sembra nemmeno in modo così solidale e alla fine lo stesso Presidente non si é sentito di spingere ''oltre misura''.
Da qui, però, arrivare ad ipotizzare le dimissioni del Consiglio o del povero Vettorello (che ha spesso l'ingrato compito di ''cavare la castagne dal fuoco''...) mi sembra onestamente esagerato.
Una volta tanto la ''base'' ha segnato un punto a favore ed ha dimostrato che le Assemblee non sono poi così inutili.
Ciò grazie al positivo intervento di qualcuno e malgrado l'improvvido intervento di altri....
Personalmente sono contento di come é finita e non trovo nè elegante, né, tantomeno, necessario reclamare lo ''scalpo'' di qualcuno.
Non trovi....?
Top
Profilo Invia messaggio privato
Guru
C3PO


Registrato: 02/03/07 11:05
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Sab Mar 06, 2010 12:33 am    Oggetto: Rispondi citando

Scusate, ho dimenticato la firma:
Nino Oddo Embarassed
Top
Profilo Invia messaggio privato
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Sab Mar 06, 2010 11:04 am    Oggetto: Rispondi citando

Caro Nino,
io non reclamo lo scalpo di nessuno e ho personalmente votato per una lettera di scuse. Il sondaggio l'ho lanciato invece perchè altri mi avevano espresso opinioni per gli altri punti in modo anche abbastanza motivato.

Sulla proposta non approvata, invece, mi sembra proprio opportuno ritornare, e con insistenza, per ottenere una modifica di statuto che porti a 5 il numero di società necessarie per costituire un comitato provinciale, e comunque per mettere una pietra tombale sulla proposta di abolizione che, ti ricordo, era reiterata per la seconda volta in 5 anni.

Non vorrei fare paragoni politici, ma sono personalmente anche assolutamente contrario all'abolizione delle Province come enti politici autonomi. Le province sono le uniche entità realmente rappresentative del territorio e numericamente correlate allo stesso con una distribuzione omogenea. Al limite, anche se evidentemente impossibile, per risparmiare abolirei le Regioni, non le province, a livello Italia. Idem in FITARCO.
Opinioni ovviamente personali, ma servono per aprire una discussione sul tema.
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Guru
C3PO


Registrato: 02/03/07 11:05
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 7:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Caro Vittorio,
Ohibò!
Il tema che tu proponi é assolutamente esplosivo:
Indipendentemente dalle analogie politico-amministrative, le risultanze ai fini sportivi portano ad alcune considerazioni-domande:
1) prima domanda di tipo istituzionale:
Il Presidente e gli altri organi regionali sono eletti dalla base. Ora, perchè il Presidnte Regionale, invece che essere rappresentante di chi lo ha votato é, secondo il seguente articolo delo Statuto, il rappresentante della FITARCO?
<<Articolo. 21 – Il Presidente Regionale
1. Il Presidente Regionale è il rappresentante ai fini sportivi ed il referente organizzativo della FITARCO
nella regione>>

2) Il consiglio Regionale amministra i fondi destinati alla peeiferia, ma ne risponde alla amministrazione centrale, senza verifica di fatto della cosiddetta ''base''.
3) 21 Presidenti compongono la Consulta che incontra i vertici Federali periodicamente, ne riceve le indicazioni di programma, discute la logica dei finanziamenti ed i principi generali di funzionamento. Ciò sarebbe impraticabile con più di 80 rappresentanti provinciali.
4) Tutto quanto sopra ( e di più....) non é invenzione FITARCO, ma deriva dirattamente da norme e direttive CONI. Quindi, poco ci si può fare (almeno dal punto di vista formale) sperando che Presidenti Regionali ''virtuosi'' svolgano il loro compito nell'interesse della base e della FITARCO e non per gloria e prestigio personali o per ingraziarsi il potere centrale. Nella nostra storia abbiamo conosciuto diversi dsoggetti delle due categorie e sappiamo quanto bene o male possano fare.
Concludendo, il tuo ''disegno'' mi sembra alquanto improponibile, sia dal punto di vista generale, sia per il fatto che non sono certo porti reali vantaggi a tutti noi.
Forse, meglio scegliere rappresentanti regionali ''virtuosi'' e lasciare al loro ruolo le strutture provinciali, ove realizzabili.........
Altre opinioni?
Nino
Top
Profilo Invia messaggio privato
gfranco
Leia


Registrato: 02/03/07 11:54
Messaggi: 209
Residenza: Ceggia (VE)

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 6:11 pm    Oggetto: Rispondi citando

Mi permetto, bussando, di entrare dalla porta per uscirmene immediattamente dalla finestra.
Mie proposte:
Concordo perfettamente con Vittorio nel portare a 5 il numero minimo per formare il C. P.
Costituire la Consulta Regionale che viene coordinata dal Presidente Regionale che a sua volta ne sarà portavoce al Consiglio Federale in occasione dell Consulta Nazionale.
Ultima cosa, prevedere un finanziamento, seppur minimo, quantomeno sufficiente per il normale funzionamento del Comitato Provinciale.

Gianfranco Forrnasier
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 6:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

Proseguendo sulla linea suggerita da Gianfranco, si potrebbe rovesciare completamente il sistema di costituzioen dei Comitati regionali, partendo dai Comitati provinciali.
Ad esempio:
- Nelle province con 5 società si costituisce il comitato Provinciale
- Dove non si costituisce o non si vuole costituire, viene nominato un Delagato Provinciale
- Nelle Regioni con minimo due comitati Provinciali costituiti, ergo con minimo due province da 5 minimo società, si costituisce il Comitato Regionale
Dove viene costituito un Comitato Regionale, i presidenti di Comitato Provinciale (NON i delegati Provinciali nominati) fanno parte di diritto del Consiglio Regionale (stravolgente!).
Dove esiste, è il Consiglio Regionale a nominare i Delegati Provinciali (stravolgente!)
Il finanziamento dei Comitati regionali prevede una parte predefinita per finanziare i comitati provinciali (stravolgente!)
Ogni singola regione puo' decidere se partecipare alla Coppa delle Regioni con squadre di una o più province aggregate tra di loro, rappresentanti ogni squadra minimo un totale di 10 Società. La Coppa delle regioni si svolge in tre gironi e finale nazionale per ragione di numeri (stravolgente!).

Riaperta al democrazia rappresentativa dal basso, rialanciato il contenuto tecnico della Copap delle regioni e la sua validità aanche a livello molto periferico!

Aperta al libera discussione !
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Guru
C3PO


Registrato: 02/03/07 11:05
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Mer Mar 10, 2010 7:54 pm    Oggetto: Rispondi citando

Vittorio, proseguiamo oltre....
Per ciò che riguarda il possibile finanziamento dei Comitati Provinciali, facciamo un'ipotesi:
Dato che siamo riusciti a chiarire che i Comitati Regionali hanno la ''facoltà'' di destinare finanziamenti alle strutture provinciali (vedere la mia recente lettera a tutte le Società della Regione) basterebbe che alla prossima Assemblea Regionale si votasse una mozione specifica.
Basterebbe anche un atto solo più che formale, ma sufficiente a dare una minima possibilità di funzionamento.
Se la Lombardia cominciasse, forse il metodo potrebbe essere esteso.... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Gio Mar 11, 2010 12:14 pm    Oggetto: Rispondi citando

I Comitati Regionali hanno sempre avuto la possibilità di finanziar ei funzionamento dei Comitati provinciali, ma ovviamente non l'hanno fatto e mai lo frannao. Hanno già poche risorse, improbabile ch esi tolgano anche 50 Euro al mese per finanziare i Comitati Provinciali.
Il finanziamnto deve diventare un obbligo, e la quota finanziamnto deve essere inserita direttamente nei contributi ai CR dalla sede, come quota specifica separata in finzione di numero e dimensione dei comitati.
Oppure, rovesciando il tutto come nella mia proposta, i finanziamnti vanno SOLO ai comitati provinciali, che a loro volta finanziano il comitato regionale ove costituito (stravolgente !)
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Guru
C3PO


Registrato: 02/03/07 11:05
Messaggi: 11

MessaggioInviato: Gio Mar 11, 2010 4:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Nel passato il nostro Presidente Regionale ha sempre sostenuto la tesi (ora smentita dalla FITARCO stessa) del ''DIVIETO'' di poter contribuire alla sussistenza dei Comitati Provinciali.
Dato che questa posizione é ormai caduta, perchè non cominciare a premere in Assemblea Regionale?
Tutto sommato le risorse, seppure limitate, possono permettere un ''gesto favorevole''.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Statuto Fitarco Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it