Indice del forum Il Nostro Forum
Il nuovo forum della C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica
 
 Home PageHome  FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   GruppiGruppi   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Le nostre donne alla Olimpiadi ...

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Olimpiadi 2008
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
vittarco
Yoda


Registrato: 20/12/06 17:27
Messaggi: 6199
Residenza: Gallarate - Italy

MessaggioInviato: Ven Ott 03, 2008 11:56 am    Oggetto: Le nostre donne alla Olimpiadi ... Rispondi citando

Riporto uno stralcio dell'intervista al CT Gigi Vella pubblica sul Nr. 4 di Arcieri 2008:


Citazione:
Si aspettava un podio dal trio Lionetti, Tonetta, Valeeva?

Ammetto che un po’ di amarezza c’è, soprattutto perché è stata sbagliata completamente la gara di qualifica.Trovare una motivazione non è facile.
Evidentemente non ha funzionato qualcosa nel lavoro svolto prima di partire per Pechino. Il mio intento, l’ho ripetuto più volte, era di portare in Cina prima degli atleti e poi dei bravi arcieri. Credo che la squadra femminile non era in forma al pari di quella maschile da un punto di vista atletico. La mancanza di risultati è avvenuta anche per qualche mancanza tecnica, ma fondamentalmente penso sia stata la carenza di tenuta atletica a creare dei problemi. Un podio era alla loro portata e se avessero fatto una qualifica migliore non avremmo incontrato la Corea subito dopo Taipei. È chiaro che il tabellone degli scontri è pesato molto sull’andamento della gara. Bastavano 60 punti in più e avremmo avuto degli scontri più abbordabili.

Qual è il suo giudizio sulle singole prestazioni delle nostre atlete?

Nel complesso forse è pesata la mancanza di esperienza e tutte e tre sono andate in difficoltà quando hanno compreso che la situazione sarebbe stata sempre più difficile. Per esempio, è chiaro che Elena Tonetta ha tirato al di sotto delle sue possibilità, così come le altre compagne di squadra. Forse ha pagato l’esordio olimpico, anche se prima di partire ci era sembrato che stesse vivendo l’attesa con tranquillità.
Stesso discorso per Pia Lionetti, che è sembrata la più fragile tecnicamente. In allenamento tira con molta più facilità, mentre durante la competizione ha tirato di forza e le è venuta a mancare lucidità.
Non è facile in una competizione come questa controllare tutti i muscoli e restare rilassati e sciolti, soprattutto alla prima esperienza in una competizione con tali pressioni. Per quanto riguarda Natalia Valeeva, è stata molto brava fino ai Mondiali di Lipsia, dove ha vinto il titolo iridato con merito. A Pechino credo sia arrivata con una preparazione atletica non perfetta e ha pagato, perché la sua spalla ha ceduto quando era sotto stress:non ha tenuto come avrebbe dovuto. Anche per lei c’era troppa differenza tra i tiri di allenamento e il comportamento in gara. Una differenza notevole e lo si vedeva dalla reazione dell’arco e dai punteggi.



Nel testo c'e' una chiara e diretta accusa ad una supposta scarsa preparazione atletica delle tre ragazze, cui viene adebitato il cattivo risultato. Francamente, conoscendo bene le tre, mi pare un po' una analisi azzardata. Manca inoltre qualsiasi autocritica sulla gestione della gara di qualificazione, dove non solo con 60 punti in piu', ma molto piu' semplicemente con 2 in meno avremmo evitato la Corea...
_________________
Fai o non fai. Non c'e' tentare. - Yoda


L'ultima modifica di vittarco il Ven Ott 03, 2008 4:29 pm, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
gfranco
Leia


Registrato: 02/03/07 11:54
Messaggi: 209
Residenza: Ceggia (VE)

MessaggioInviato: Ven Ott 03, 2008 1:32 pm    Oggetto: Re: Le nostre donne alla Olimpiadi ... Rispondi citando

Citazione:

ma molto piu' semplicemente con 2 in meno avremmo evitato la Corea...


Certamente pochi hanno evidenziato questo particolare, sono fra questi, sono stato molto critico nella scelta di non arrivare a quel punto decimi e non noni, che significava, se tutto andava per il meglio nel proseguio, che avremmo incontrato la Corea solo in finale, e invece.........e il percorso a quel punto sarebbe stato alla pari con tutte le altre squadre; solo la Corea era di un altro pianeta.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
ricfranz
Darth Wader


Registrato: 05/01/07 14:15
Messaggi: 1332
Residenza: Savona-Italy

MessaggioInviato: Ven Ott 03, 2008 5:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

Forse è più facile dare "le colpe" ad una scarsa preparazione atletica che ad una trascurata gestione della gara.
Lo staff dovrebbe fare i conti freccia per freccia proprio per evitare quello che è successo.
_________________
Collabora a WikiArco!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
gfranco
Leia


Registrato: 02/03/07 11:54
Messaggi: 209
Residenza: Ceggia (VE)

MessaggioInviato: Sab Ott 04, 2008 8:31 am    Oggetto: Rispondi citando

ricfranz ha scritto:
Forse è più facile dare "le colpe" ad una scarsa preparazione atletica che ad una trascurata gestione della gara.
Lo staff dovrebbe fare i conti freccia per freccia proprio per evitare quello che è successo.


Ci sarà pure stata una pubblicazione parziale dei risultati, o no?
Eravamo alle olimpiadi, mica ad una gara regionale.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Olimpiadi 2008 Tutti i fusi orari sono GMT + 2 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it