C.A.M. - IL NOSTRO FORUM
C.A.M. - IL NOSTRO FORUM
Home | Profile | Register | Active Topics | Active Polls | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Discussioni sui Regolamenti
 Un nuovo Statuto FITARCO per il 2005
 Assemblea Straordinaria il 21 Novembre 2004
 Forum Locked
 Printer Friendly
Previous Page | Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 4

lucianino
Cewbacca

Italy
81 Posts

Posted - 14/09/2004 :  17:46:45  Show Profile
L'ideale allora è far coincidere l'assemblea con un grande evento tipo Giochi della gioventù o C.I. e far funzionare le deleghe.... ovviamente non è fattibile per novembre ma si può fare che ne dite???
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 14/09/2004 :  17:55:58  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Gia' fatta una assemblea in contemporanea ad un campionato italiano (indoor), con grosse proteste di tutti. Inoltre, il problema e' far rappresentare in assemblea anche le società che non vanno agli italiani, che sono di solito quelle che non vanno neppure alle assemblee.
OK per le deleghe, vanno sfruttate al massimo, ovviamente.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

lucianino
Cewbacca

Italy
81 Posts

Posted - 14/09/2004 :  18:06:14  Show Profile
Ritornando ad un tuo messaggio c'è anche da dire che è un peccato dirottare dei contributi verso chi deve partecipare ad un'assemblea solo per rendere la cosa più allettante
Go to Top of Page

grazia
C3PO

Italy
42 Posts

Posted - 14/09/2004 :  19:17:49  Show Profile
scusate se mi intrometto...
forse stiamo perdendo di vista il fatto che l'assemblea generale, elettiva e straodinaria in special modo, ma anche ordinaria, è parte integrante della vita sportiva, per cui ben vengano i contributi per incentivarne le partecipazioni da parte di quelle piccole e lontane società che altrimenti non potrebbero parteciparvi, in particolare con tutta la gente che ci deve andare (rappr. tecnici, rappr. atleti e presidente). è ovvio che noi sardi siamo svantaggiati rispetto, che so, a vittarco che sta a due passi (ma mi sa che fa prima l'aereo da cagliari che l'auto da gallarate, con il traffico che c'è a milano!), ma anche per noi, come, credo, per i siciliani è meglio milano di firenze o bologna, per i costi ribassati dei voli grazie alla "continuità territoriale" che ci permette di arrivarci ad un costo quasi paragonabile ad un viaggio in auto.

grazie per l'attenzione

Grazia
Go to Top of Page

wese
Leia

Italy
559 Posts

Posted - 15/09/2004 :  08:52:48  Show Profile  Visit wese's Homepage
quote:
Originally posted by vittarco

Le elezioni primarie che nominano rapprsentanti per quella nazionale sono consentitte dal CONI solo sopra un numero ragguardevole (credo 5 o 10 mila) di societa'. Roba da Calcio e pochi altri sport.
__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda


Sarebbe però possibile fare le votazione all'interno dei Comitati Regionali con il presidente in funzione di notaio ?
Go to Top of Page

aldo
Leia

Italy
387 Posts

Posted - 15/09/2004 :  08:54:58  Show Profile
quote:
Originally posted by vittarco

Gia' fatta una assemblea in contemporanea ad un campionato italiano (indoor), con grosse proteste di tutti. Inoltre, il problema e' far rappresentare in assemblea anche le società che non vanno agli italiani, che sono di solito quelle che non vanno neppure alle assemblee.
OK per le deleghe, vanno sfruttate al massimo, ovviamente.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda



Forse le proteste non sono state fatte per la contemporaneità ma
nel foler far seguire gli eventi. Non puoi negare che quell'assemblea è stata le peggio organizzata nei tempi di esecuzione. Ragionandoci sopra sicuramente la formula potrebbe essere migliorata inoltre, se i problemi si vogliono risolvere il modo si trova ma, a volte penso sia più comodo far sì che il problema rimanga.
Il mio pensiero, in tema di località l'ho gia esposto e non credo che Milano sia la selta più appropriata.
Aldo
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 15/09/2004 :  09:06:38  Show Profile  Visit chris's Homepage
lucianino: Potenza-Perugia 5 ore? Sono 508.4 km... mi spieghi a che velocità vai? Perché per fare 100 km/h di media devi per forza superare i limiti di velocità...
Per non parlare di Potenza Bologna in 6 ore (713.3 km alla media di 119 km/h)...

Credo che per avere i contributi per gli spostamenti l'unica sia di affidarsi al buon vecchio treno, che ha costi fissi (nonostante sembra non ci sia più il monopolio delle FS, ma mi sa che il garante per la concorrenza il treno non lo prende mai...) e calcolabili.

Per quanto riguarda i contenuti dell'assemblea, dovrebbe rivedere alcuni punti fondamentali, tra i quali
- quorum: stabilire un criterio univoco per la validità dell'assemblea e validità della votazione*
- deleghe: due deleghe sono un po' pochine e potrebbero esere alzate a 4
- meccanismo di attribuzione dei voti: è ridicolo che una società che dovrebbe avere oltre 2000 voti abbia poi in realtà gli stessi voti di una che ne ha 200. Calcisticamente è come se il "peso" di una Major di serie A fosse identico a quello del Casalpusterlengo Ovest.

* Enrico: non so come funziona nelle società per azioni, ma quando c'è l'assemblea dei soci come viene valutata la validità della stessa e la validità delle votazioni: in base ai soci presenti o in base alle azioni societarie presenti?



Aragorn il Prode (Chris)

Edited by - chris on 15/09/2004 09:08:01
Go to Top of Page

lucianino
Cewbacca

Italy
81 Posts

Posted - 15/09/2004 :  09:46:34  Show Profile
Non ci attacchiamo al KM da perte mia posso dire che le assemblee di Perugia erano comode per noi Lucani, la dimostrazione è stata la ns. presenza...una bella levata un viaggio piacevole in compagnia di mogli e amici, tre in assemblea ed il resto in giro in una giornata si può fare... per quanto riguarda il treno prova a cercare un itinerario del tipo Crotone Milano, Potenza Milano e mettiti nei miei panni
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 15/09/2004 :  10:22:55  Show Profile  Visit chris's Homepage
Non metto in dubbio che Crotone Milano sia difficile... ma fai il paragone con Crotone-Perugia in treno e mi sai dire... Io facevo la tratta Cocquio Trevisago-Perugia e ci mettevo anche oltre 10 ore... per meno di 600 km.

Il fatto è che un conto e' se 5 devono sorbirsi un viaggio "allucinante", un conto è se 100 lo devono fare! Purtroppo, ripeto, l'Italia è geograficamente infelice per le comunicazioni. Quindi si applica alla lettera lo spirito della democrazia (cosa che i nostri politici non fanno da anni, se mai lo hanno fatto): si mette ai voti e si accetta il responso anche se personalmente si era votato diversamente. Anzi, si potrebbe addirittura mettere nell'ODG dell'assemblea il cercare una soluzione a questo problema.

Ricordiamoci che in giurisprudenza, quando si crea un dovere si crea un diritto: se il CONI (o il governo) obbliga le società a riunirsi almeno una volta all'anno, le stesse società hanno il diritto di poter accedere alla riunione "alla pari": spetterebbe quindi a chi ha "firmato" la legge "restituire" a chi ha speso di più per andare al convegno la quota eccedente a chi ha speso di meno...

Questo in un mondo teorico... ma noi viviamo in un mondo reale... quindi come al solito toccherà a noi (con le nostre quote fitarco e sociali) pagare il tributo di alberghi, treni, aerei e quant'altro.
Certo che se i conti li paga la federazione o il CONI, i delegati dovrebbero venire incontro alle esigenze, e non fare come al solito: dato che paga pantalone prendo l'aereo, albergo 4 stelle con piscina, pasti pantagruelici...



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

giuliano.spangher
C3PO

48 Posts

Posted - 15/09/2004 :  10:38:15  Show Profile
Tutt parlano e disquisiscono sulla distanza da percorrere, ma nessuno chiede quali sono le modifiche allo statuto che saranno proposte; lo faccio io!
Forza Vittorio tu c'eri!
Giuliano Spangher
Go to Top of Page

nne
Leia

Italy
347 Posts

Posted - 15/09/2004 :  11:10:26  Show Profile  Visit nne's Homepage
giusto quello che propone Giuliano. alcuni dei punti sappiamo che sono:

- revisione della assegnazione dei voti assemblea
- revisione dello statuto secondo il nuovo DL
- tetto dei 140 voti
- deleghe ??

delle modifiche allo Statuto che saranno proposte immagino che esista già una bozza che qualcuno ha studiato e preparato ( chi ?).
Si possono conoscere in anticipo e quindi discutere (magari fra Tesserati o
perche' no su questo Forum ?) oppure si vota e si discute su tutto quanto verra'
proposto in assemblea (un bailame..) !!??

Ennio

Edited by - nne on 15/09/2004 11:24:22
Go to Top of Page

aldo
Leia

Italy
387 Posts

Posted - 15/09/2004 :  11:10:42  Show Profile
Chris,
La validità assembleare, per le società di capitali, è fissata dal superamento di un certo quorum deciso in fase costitutiva o successivamente secondo la volontà dei soci.

Per la validità delle decisioni assembleari, fatta salva la volontà dei soci, la norma è quella di rendere valide le decisioni assembleari quelle addotte da tanti soci che rappresentino una certa percentuale, da essi fissata, del capitale sociale. Questa percentuale può variare per tipologia di decisioni (approvazione bilancio; variazioni statutarie ecc.) inoltre, per il calcolo del quorum possono essere tolti i voti spettanti ai soci in conflitto d’interessi e quelli astenuti.
Aldo
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 15/09/2004 :  11:32:58  Show Profile  Visit chris's Homepage
aldo: quello che volevo chiedere e' se nelle SPA il quorum per validare l'assemblea e' lo stesso di quello per approvare le decisioni.

In altre parole, volevo la conferma che il quorum per validare l'assemblea si conteggia sulle azioni rappresentate, così come poi l'approvazione delle decisioni. Sembrerebbe così, dato che chi ha il 50% + 1 delle azioni di una SPA di fatto la controlla...

Nelle assemblee della federazione, invece, il quorum per validare l'assemblea e' rappresentato dal numero di persone, mentre poi il quorum per approvare le decisioni è rappresentato dai "punti-voto" rappresentati da queste persone.

E la cosa bella è che già l'altra volta chiesi se questo "slittamento" di quorum fosse legale ma nessuno mi ha saputo dare una risposta. Infatti, qualunque regola stabilita da una società non deve ledere i principi, i diritti e i doveri dei soci sanciti dal codice civile e prima ancora dalla costituzione! Ci vorrebbe qualcuno esperto di diritto societario...



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

aldo
Leia

Italy
387 Posts

Posted - 15/09/2004 :  12:38:43  Show Profile
entrando nel merito della validità assembleare bisogna distinguere la tipologia dell’assemblea stessa – ordinaria o straordinaria; società che fanno ricorso al credito ecc. – rimanendo nella generalità per le assemblee ordinarie in prima convocazione sono valide quelle costituite con l’intervento di tanti soci rappresentante il almeno la metà del capitale sociale e delibera a maggioranza assoluta del capitale presente (50+1). In seconda e validamente costituita qualunque sia la percentuale di capitale rappresentato dai soci presenti e delibera a maggioranza assoluta sul capitale presente. Possono essere previsti, dallo statuto, percentuali superiori.
Per le assemblee straordinarie in prima convocazione è necessaria la presenza, e delibera con il voto favorevole dei soci rappresentanti più della meta del capitale sociale. In seconda, è validamente costituita con la presenza di tanti soci rappresentanti oltre un terzo del capitale sociale e delibera con il voto favorevole dei soci che rappresentino almeno i due terzi del capitale sociale rappresentato in assemblea. Anche per questa tipologia i limiti assembleari, per volontà dei soci, possono essere maggiori se così stabilito dallo statuto.
Aldo
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 15/09/2004 :  14:26:13  Show Profile  Visit chris's Homepage
Quindi è come pensavo: c'è nelle assemblee della fitarco una grave anomalia! l'assemblea fitarco NON è valida se non sono presenti le persone fisiche corrispondenti al quorum, mentre poi le decisioni vengono prese con la maggioranza dei voti rappresentati da queste stesse persone.

In altre parole, potrebbe essere validamente costituita una assemblea (magari fosse!) che però esprime meno della metà dei voti di tutte le società afferenti.

Non so cosa sia meglio: adesso non si riesce a fare un'assemblea straordinaria che sia una, mentre prendendo a modello un meccanismo unico (quorum di validità assembleare basato sui voti presenti), c'è il rischio che le decisioni dell'assemblea vengano pilotate dalle grosse società. Per limitare il rischio di pilotaggio, è stato stabiulito un tetto al numero dei voti massimi delle società. Forse per questo motivo si è arrivati allo statuto odierno: si doveva in realtà optare per una o l'altra delle soluzioni, non per tutte e due insieme!

Infatti ci troviamo adesso con delle assemblee straordinarie non valide nonostante siano presenti più voti rispetto al quorum necessario per deliberare!!!



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 15/09/2004 :  14:29:34  Show Profile  Visit chris's Homepage
Dimenticavo... nella distribuzione dei voti alle società, risulta che alla fine alcune NON hanno diritto di voto (non sono stati loro assegnati voti da usare in assemblea), ma devono lo stesso mandare i propri delegati all'assemblea per via del quorum ballerino!!!

Ripeto: non so fino a che punto questo doppio quorum sia legale!



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

aldo
Leia

Italy
387 Posts

Posted - 15/09/2004 :  16:15:17  Show Profile
Scusatemi, qualcuno mi aiuti. Non riesco a trovare l’articolo, nello statuto, che fissa il quorum valido per le delibere assembleari ordinarie o straordinarie. Mi sembra poter affermare che lo statuto fissi solamente i quorum per la validità costitutiva assembleare. Il RegoLAMENTO Organico all’art. 22 comma 1 stabilisce “Le deliberazioni assembleari sono assunte a maggioranza semplice dei voti espressi” DI COSA? Dei presenti in assemblea? Di tutti i voti espressi dalle società anche assenti? La prassi contemplata dal Codice Civile fa espresso riferimento, per analogia alle Società di Capitali, al capitale presente in assemblea, per noi i voti presenti in assemblea. Lo stesso comma continua affermando “salvo che per le ipotesi di modifica allo statuto e di proposta di scioglimento….” Quel “salvo” cosa sta ad indicare? non fissa altri criteri di validità, rimanda allo statuto nel quale non mi risulta siano fissati quorum. Credo che vi sia un “buco” nella redazione del Regolamento inoltre se i quorum di validità per le delibere assembleari sono fissate dal Regolamento perché, questo, non è stato “aggiustato da chi preposto?

Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 16/09/2004 :  09:28:00  Show Profile  Visit chris's Homepage
aldo: si tratta sempre di articoli combinati reperiti tra statuto e regolamento organico. In sintesi:
premessa: per "affiliato avente diritto di voto" si intende una società con almeno 12 mesi di attività federale!

COSTITUZIONE (validità) delle assemblee:
* ordinaria:
- rinnovo cariche [1a convocazione]: 2/3 degli aventi diritto al voto (delegati) [statuto, art. 16 punto 1 paragrafo 2]
- rinnovo cariche [2a convocazione]: 50% + 1 degli aventi diritto al voto (delegati) [statuto, art. 16 punto 1 paragrafo 2]
- altre [1a convocazione]: 50% + 1 degli aventi diritto al voto (delegati) [statuto, art. 16 punto 1 ultimo paragrafo]
- altre [2a convocazione]: nessun quorum (delegati) [statuto, art. 16 punto 1 ultimo paragrafo]

* straordinaria
- scioglimento della federazione [1a e 2a convocazione]: 4/5 degli aventi diritto al voto (delegati) [statuto, art. 16 punto 2, 4o paragrafo]
- altre [1a convocazione]: 2/3 degli aventi diritto al voto (delegati) [statuto, art. 16 punto 2, 3o paragrafo]
- altre [2a convocazione]: 3/5 degli aventi diritto al voto (delegati) per le modifiche allo statuto, 50% + 1 per le elettive [statuto, art. 16 punto 2, 3o paragrafo]

CALCOLO DELLE VOTAZIONI (regolamento organico, art. 22 punto 2)
"Le deliberazioni Assembleari sono assunte a maggioranza semplice dei voti espressi salvo che per le ipotesi di modifica allo Statuto e di proposta di scioglimento della FITARCO e comunque come disposto dal vigente Statuto federale": nello statuto gfederale non si fa cenno alcuno al quorum per l'assunzione delle delibere, tranne che per:
* scioglimento della fitarco e devoluzione del patrimonio: "L’Assemblea chiamata a deliberare sullo scioglimento della Federazione, e sulla devoluzione del patrimonio, è convocata su richiesta di almeno i 4/5 di tutti gli aventi diritto a voto ed è validamente costituita quando siano presenti almeno i 4/5 di tutti gli aventi diritto a voto; questo vale sia in prima che in seconda convocazione, così come per la deliberazione dello scioglimento della Federazione e della devoluzione del patrimonio. Per questa Assemblea, il calcolo dei voti deve essere fatto solo su quelli cosiddetti di base." [statuto, art. 16 punto 2 terzultimo paragrafo]

Quindi nessun buco: una volta valida l'assemblea basta il 50% +1 dei voti presenti per approvare qualunque delibera, tranne per lo scioglimento della fitarco.



Aragorn il Prode (Chris)

Edited by - chris on 16/09/2004 09:29:15
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 16/09/2004 :  09:45:31  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Credo che sul quorum siate abbastanza in stato confusionale tutti ...
Nessuno ha mai avuto e avrà mai i dubbi interpretativi che avete voi sul quorum, perche' e' sufficiente leggere lo statuto SENZA INTERPRETAZIONI PERSONALI.
Una assemblea straordinaria per la modifica del quorum e' comunque gia' stata convocata ad inizio anno a Rovereto (e non e' riuscita). Basta leggere la proposta di modifica di allora, che sarà anche quella inserita al'ordine del giorno della prossima assemblea. Vi ricordo che nesuna proposta di modifica dello statuto va in assemblea senza parere preventivo dell'ufficio legal del CONI, che e' quello delegato al parere successivo di omologazione dello statuto.

Per quanto riguarda le altre modifiche, la bozza di nuovo statuto e' in corso di revisione a cura del Consiglio federale, ed accoglie ovviamente i punti piu' volte sollevati da tutti, inclusi quelli menzionati da Ennio. Al 10 Ottobre verrà anche proposta alla Consulta nazionale, per raccogliee i pareri dei presidenti Regionali. Poi, tornerà in CF per le rifiniture, al CONI per ulteriore parere definitivo e poi inviata alle società.

Come sempre in questi casi e in quello abbastanza dramatico della approvazione dellos tatuto attuale, la nuova bozza contiene innumerevoli parti che francamente "fregano" a nessuno, ma i punti cosiddetti "sensibili" per le società sono parecchi, e saranno quelli che verranno pesantemente discussi e votti separatamente in assemblea.
Voti plurimi, struttura ed elezione del CF, organizzzione territoriale sono il nucleo di tutto.
Inoltre, diventano vitali le deleghe al Presidente per apportare ulteriori modifiche allo statuto "dopo" l'assemblea, per seguire eventuali richieste del CONI (l'assemblea di 4 anni fa non voleva darle e si arrivo' ad un compromesso) e i criteri di convocazine dell'assemblea e di richiesta di modifiche stutarie (attualemente "blindati").
Credo che su questi argomenti si possa disquisire ampiamente, e a queto punto credo valga la pena di aprire una sezione apposita del forum per rendere la discussione ordinata.






__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

francob
Han Solo

Italy
197 Posts

Posted - 16/09/2004 :  11:56:53  Show Profile
ogni volta che viene convocata una assemblea, ordinaria o straordinaria che sia, parte la solita pletora di lamentele, potevamo farla qua, no forse era meglio la, e via dicendo, rare, anzi quasi inesistenti le discussioni sui punti salienti all´ ordine del giorno, alla fine, in qualsiasi posto le assemblee siano svolte, la partecipazione e'sempre contenuta, ed alle stesse sono presenti quelle societa' in possesso di un determinato senso civico ( permettetemi di chiamarlo cosí') fai parte di una comunita'? bene! ed allora rispetti le regole e gli obblighi che sorreggono questa comunita', non sei d'accordo? quale migliore occasione di una assemblea generale per far sentire la tua voce, e dobbiamo anche considerare che non se ne fanno una al mese, e proprio perche' l'Italia e' lunga e stretta in qualsiasi posto fai l' assemblea scontenti qualcuno, la verita' e' che deve crescere il nostro senso di appartenenza alle istituzioni e diminuire l'italico vizio del lamento e della critica ad ogni costo, lamentarsi criticare e fare le vittime e' facile, metterci dell'impegno e del sacrificio un po' meno.
Go to Top of Page
Page: of 4 Previous Topic Topic Next Topic  
Previous Page | Next Page
 Forum Locked
 Printer Friendly
Jump To:
C.A.M. - IL NOSTRO FORUM © 2002 - C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica Go To Top Of Page
Questa pagina e' stata generata in 0.13 secondi Snitz Forums 2000