C.A.M. - IL NOSTRO FORUM
C.A.M. - IL NOSTRO FORUM
Home | Profile | Register | Active Topics | Active Polls | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Discussioni sui Regolamenti
 Un nuovo Statuto FITARCO per il 2005
 Struttura periferica
 Forum Locked
 Printer Friendly
Next Page
Author Previous Topic Topic Next Topic
Page: of 2

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 21/09/2004 :  15:53:02  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Comitati Regionali e Comitati Provinciali; costituzione, elezione presidente e consiglio, dimensioni minime per l'esistenza.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda

Ricfranz
Darth Vader

Italy
1275 Posts

Posted - 22/09/2004 :  12:02:36  Show Profile  Visit Ricfranz's Homepage
Sarebbe bello poter individuare le dimensioni minime svincolandoci dal vil denaro, ma è solo utopia.
Secondo me non dovrebbero esistere CR che abbiano un bilancio che permetta loro quasi unicamente di esistere (la Coppa delle Regioni mangia una quantità di denaro quasi uguale per ogni regione).
Io proporrei degli accorpamenti sotto un minimo di atleti, in modo da risparmiare le spese fisse.
I campanilismi sono difficili da abbandonare, ma che senso ha parlare di Europa e poi attestarci sulla difesa strenua ed illogica della Regione? Ha senso solo (forse) per le Regioni Autonome.

Riccardo

Edited by - Ricfranz on 22/09/2004 12:03:45
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 28/09/2004 :  16:50:59  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
In pratica, il CONI ha suggerito di snellire l'organizzazione periferica per risparmiare sui costi fissi. E su questo siamo tutti d'accordo.
Il problema e' che a livello CONI molti preferirebbero eliminare i comitati Regionali e mantenere quelli provinciali. A livello FITARCO comitati provinciali sono pochi e costano nulla, mentre i regionali soffrono dei problemi menzinati da Ricfranz. I costi fissi in entità piccole uccidono qualsiasi genere di attività.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 28/09/2004 :  17:04:37  Show Profile  Visit chris's Homepage
In altre parole, il CONI sta facendo l'esatto contrario del resto del mondo? Accentrare le risorse invece di delegare l'operatività alla periferia?

Vorrei ricordare a tutti che tra i "costi fissi" ci sono tali e tanti sprechi che solo evitandoli si raddoppia la cassa... Mi riferisco ai vari rimborsi spese per le varie attività dei CR perfettamente legittime, ma un hotel con 2 stelle costa meno di uno a 4 stelle, il viaggio in 2a classe su un "diretto" fa risparmiare rispetto all'eurostar, eccetera. Pranzi, telefoni, e altro, nel loro piccolo, fanno lievitare i costi fissi. Non nego il rimborso, ma semplicemente andrebbe un po' rivisto il modo di pensare dei delegati regionali e di tutti gli "spesati" in generale.
Non sto mirando nessuno in particolare, ma so per esperienza cosa succede quando si è "spesati": tanto paga pantalone e quindi...

Cominciamo a dare un taglio a queste spese "gonfiate", magari mettendoci qualcosa anche di tasca propria...

I locali poi... Non so quanto costi l'affitto dei locali di Via Piranesi, ma se l'affitto è alto, tanto vale trovare una sede magari meno rappresentativa ma meno costosa! Se invece il palazzo è del CONI non dovrebbe proprio far pagare l'affitto!
E così via...

I comitati provinciali costano poco perché sono su base prettamente volontaria! Ma non si può parlare di professionismo (di professionalità sì, ma non bisogna esagerare né scommettere che è la regola...) se poi i livelli quadro sono "dilettanti volontari"...



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 28/09/2004 :  17:23:23  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Chris, n via piranesi non si paga affitto, ma tanti altri comitati pagano, eccome.

Ricordo che quando fondammo il Comittao regione Lombardia, nessuno si sognava di chiedere rimborsi spese. In tanti anni di attività come consigliere regionale non credo di aver mai compilato un modulo di rimborso spese viaggio per nessun motivo. Ma i tempi cambiano ed i costi aumentano. Non credo comunque che qualcuno sciali attulamente in FITARCO. Se si va in 4 stelle e' solo perche' sono hotel convenzionati, tipo l'Holiday Inn.
Rimane il fatto che per pagare l'affitto e andare alla coppa delle regioni un comitato regionale ha bisogno di almeno 8000 Euro, se ben ricordo

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 28/09/2004 :  17:34:18  Show Profile  Visit chris's Homepage
Probabilmente sulla coppa delle regioni e sui Campionati si potrebbe aprire un capitolo unitario: visto il numero dei partecipanti, dovrebbe essere possibile fare in modo di "staccare" convenzioni favorevoli non solo presso gli alberghi, ma anche presso i ristoranti-bar-catering della zona, per non parlare di noleggiare i pullmann con "cucine da campo". Per esempio i McDonald-Burghy-Pizzarito e altre catene di fast-food della zona potrebbero tranquillamente fornire, scaglionati, i pasti di un intero CI, se avvertiti per tempo!




Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

Ricfranz
Darth Vader

Italy
1275 Posts

Posted - 28/09/2004 :  18:51:15  Show Profile  Visit Ricfranz's Homepage
Il fatto è che alla Coppa delle Regioni "bisogna" andarci... e non si sa bene perché.
Io credo che andrebbe ristudiata la gara, per esempio facendo targa e HF ad anni alternati.
Comunque sono fautore dell'accorpamento di più regioni a fare almeno 2000 iscritti per Comitato o facendo sei zone (3 nord, 2 centro+Sardegna, 1 sud)

Riccardo
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 29/09/2004 :  09:25:41  Show Profile  Visit chris's Homepage
Ricfranz: se ci sei andato almeno una volta, capisci perché è meglio andarci. E' un'esperienza bellissima. Come atleta è per moltissimi l'unica occasione per incontrare atleti di altre regioni.
Lo trovo bellissimo ed esaltante, nonché ulteriore occasione per poter "allenarsi" agli scontri diretti...

Certo i costi sono alti, ma credo che lavorando insieme si possa riuscire ad abbatterli notevolmente. Si potrebbe ad esempio scegliere una struttura fissa del CONI (quale miglior momento?), dotata di alloggi-campus e mensa!
Si potrebbero cercare sponsor fuori dai soliti canali di nicchia! per esempio Powerade (Coca cola) oppure McDonald, oppure ancora Chiquita e Del Monte (ricordate il secondo video più famoso dei giochi di atene? la nostra carla nazionale dovrebbe farsi sponsorizzare da loro!). E perché no? anche da industrie farmaceutiche che produco reintegratori salini e minerali! Oppure le aziende di acqua minerale (forse riusciamo a sostituire l'uccello di Del Piero?)! In fin dei conti in una gara come la Coppa delle Regioni l'acqua è scorsa a fiumi!

Anche qui, però, la Federazione dovrebbe munirsi di almeno un consulente in gamba che contratti queste cose! Ripeto: non c'è bisogno di cercare per forza dei professionisti prezzolati, ma solo gente che sia professionale!



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 29/09/2004 :  09:35:44  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
quote:
Originally posted by Ricfranz

Il fatto è che alla Coppa delle Regioni "bisogna" andarci... e non si sa bene perché.
Io credo che andrebbe ristudiata la gara, per esempio facendo targa e HF ad anni alternati.
Comunque sono fautore dell'accorpamento di più regioni a fare almeno 2000 iscritti per Comitato o facendo sei zone (3 nord, 2 centro+Sardegna, 1 sud)

Riccardo



Riccardo, sulla coppa delle Regioni si puo'scrivere un Libro... Aprimo però un topic apposito....

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

francob
Han Solo

Italy
197 Posts

Posted - 29/09/2004 :  21:52:12  Show Profile
Vittorio ha parlato di 8000 euro di costo per la coppa delle regioni ed io aggiungo quelli per i giochi della Gioventù, due avvenimenti che complessivamente "bruciano" tutto il bilancio di un comitato, ed anche di più. Risulta sempre più difficile proporre qualche cosa ed "aiutare" il movimento perchè i costi si sono dilatati a dismisura e non esistono situazioni premianti nè per le società nè per i Comitati, come sarebbe giusto che fosse.
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 30/09/2004 :  12:29:33  Show Profile  Visit chris's Homepage
A complemento di quanto scritto sopra, volevo ribadire che ovviamente se gli "spesati" (in particolare i dirigenti, i comitati e loro delegati) hanno già un occhio di riguardo verso le spese "di rappresentanza" e operano tutti i tagli possibili, tanto meglio.

In questo caso è notevolmente ancora più preoccupante sapere che nonostante i risparmi effettuati i comitati non riescono ad avere fondi a sufficienza per fare al meglio le proprie attività locali...

Si potrebbe ribattere che le carenze di fondi sono tali che non bastano questi risparmi: io rispondo intanto cominciamo la dove si può intervenire direttamente e di persona senza aspettare che gli "alti piani" facciano qualcosa.

Certo che se il CONI intende risparmiare davvero, sarebbe ora che pianificasse il proprio budget un po' meglio: l'esempio più lampante di gestione poco oculata e di controsenso è lo sforamento del tetto per le medaglie olimpiche. Infatti da una parte il CONI spinge per avere l'eccellenza, dall'altra quando l'eccellenza viene raggiunta "casca dalle nuvole" e scopre che non si può permettere di mantenere fede alle proprie promesse!!!

Per il discorso coppa delle regioni, dato che proprio quella brucia gran parte delle risorse, è d'uopo che se la fitarco non si muove le varie regioni si dovrebbero coordinare tra di loro per raggiungere un'intesa nell'ottica del risparmio.
Già è un'ottima cosa la convenzione della fitarco sugli holiday Inn, ma per eventi puntuali che radunano parecchie persone, come la CdR o i CI, riuscire ad avere convenzioni anche con ristoranti (non a tutti i McDonald piacciono), treni, pullmann e altro sarebbe una gran cosa!



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 30/09/2004 :  13:15:28  Show Profile  Visit chris's Homepage
Mi rispondo da solo, dato il numero di telefonate e richiami che mi arrivano in privato...


* Professionista: uno che è PAGATO per fare qualcosa. Tutti sappiamo che non equivale al fatto che questa cosa sia fatta bene

* Professionalità: l'impegno, la serietà e la qualità del lavoro svolto. E' una caratteristica che non sempre è a pagamento. Io sono estremamente professionale (o cerco di esserlo) sia nel tiro con l'arco, sia sul lavoro, e in ogni campo di attività in cui mi capita di essere coinvolto.

* Volontariato: prestazione resa senza pagamento diretto. E' sicuramente l'antitesi del professionismo, ma non equivale per nulla alla professionalità. Non per cattiveria o cattiva volontà: a volte i migliori volontari, i puri d'animo, non hanno le capacità tecniche o le competenze necessarie per svolgere un determinato lavoro, tutto qui!

Quindi, nel mio pensiero, il fatto che i CP e i CR sono su larga base composti da volontari molto spesso professionali, anche se non professionisti, era un complimento sincero, non una denigrazione!

Preferisco di gran lunga avere un volontario professionale che un professionista incompetente (e me ne capitano tutti i giorni, di professionisti improvvisati!)

La realtà più vicina a me (anche come metri!!!) è ovviamente il CR lombardo e il CP milanese. So per certo che i due presidenti di questi comitati ci mettono anche di tasca propria per riuscire a soddisfare tutte le necessità degli eventi che vengono organizzati dai rispettivi comitati. Ma non so se questa è la regola.

Quando vedo che la pastasciutta mangiata in un locale "convenzionato" è costata 10 euro, vedo solo un costo che avrebbe potuto essere ridotto se TUTTE le regioni "coalizzate" avessero organizzato il o i servizi di ristoro.
Questo non è una critica di quanto accaduto (è accaduto e basta), ma una proposta per contenere le spese.
Mi dispiace che alcuni si siano sentiti offesi o presi di mira. Ma la mia opinione (non supportata da fatti) resta che ci sono ancora tanti sprechi (chiamiamoli costi extra?) che potrebbero essere segati con la collaborazione di tutti e soprattutto con comportamenti più "virtuosi" di tutti gli spesati... a tutti i livelli!




Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 30/09/2004 :  13:24:56  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Guarda Chris che forse ti sevirebbe un po' di esperienza "diretta" nella gestione di un Comitato regionale o di una Società per renderti conto del problema. I bus sono gia' convenzionati, gli alberghi sono già a 3 stelle, i McDonald imperano nelle rasferte regionali. Ma non basta.
La realtà e' che il bilancio a disposizione di un comitato medio e molto meno di quello a disposizione di una società media, come ad esempio la mia. Esistono tante società in Italia che hanno bilanci superiori a quelli del loro comitato regionale.
Ti faccio un esempio: ho fatto il rendiconto di spesa per il nostro campo che devo presentare in comune annualmente. Incluso affitto, manutenzione straordinaria, utenze, consumo paglioni, il 2004 ha richiesto olte 8000 Euro (e il rendiconto serve a non farmi amentare l'affitto di 2050 Euro, non per avere contributi..)
Se ci metti la palestra (oltre 4000 Euro) e le altre spese generali, scopri che la CAM ha bisogno di almeno 14000 Euro solo per esistere e far tirare la gente, senza dare rimborsi spesa a nessuno e senza pagare l'affitto di una sede. Il bilancio supera i 30000 Euro, ma ci sono società in italia dove questo e vicino ai 100000.
Normale, anche il Bilancio del Milan e' superiore a quello delle Federcalcio. Ma mi spieghi in un mondo come questo come fa un Comitato regionale con 20000 Euro a dare "Contributi" alle società, fare promozione, pagare le premiazioni dei Camp. regionali, fare attività tecnica e pagare le trasferte alla CR e ai GDG?
Il tutto e' da ripensare integralmente.


__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 30/09/2004 :  13:41:33  Show Profile  Visit chris's Homepage
Guarda che mica ho detto che i CR si intascano i soldi!!! So anche che la Regione Lombardia (organo politico, non il comitato), la Provincia di Milano e il Comune di Milano (e non solo) se ne strabattono delle piccole società sportive. Promese, promesse, promesse... fino alle prossime elezioni, poi?

Come dicevo prima: se tutto è già stato tentato e attivato, la cosa è ancora più preoccupante!
Mi sembra quesi che si preferisca non dire nulla e tacere questa "vergogna" piutosto che affrontare il problema di petto cercando di risolverlo!
Se i soldi sono pochi si stabiliscono delle priorità e degli obiettivi singoli: si comincia a soddisfare quelli più in alto finché ci sono soldi, per gli altri si cercherà una soluzione con sponsor, autotassazione e altro...
Per esempio: il CR ha 20000 euro? quali sono le sue priorità? CR e GDG in primis (è inutile fare attività tecnica se poi non si possono mandare i frutti alle gare, come sembra inutile promuovere se poi non si può fare gli altri punti, no?) quindi cominciamo da qui. Le squadre regionali sono un grande prestigio, e sono fiero e orgoglioso che mi abbiano preso così spesso, ma l'unica prospettiva istituzionale è la CR, quindi in tutte le altre gare l'arciere che viene insignito dell'onore di fare la gara come CR si paga da sé la gara e la trasferta! Non vuole? pazienza! mica il CR si può svenare per pagare albergo e quant'altro!

e via di questo passo...

PS: di McDonald in trasferta non ne ho visti...



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

Ricfranz
Darth Vader

Italy
1275 Posts

Posted - 30/09/2004 :  13:53:13  Show Profile  Visit Ricfranz's Homepage
quote:
Originally posted by vittarco

Ma mi spieghi in un mondo come questo come fa un Comitato regionale con 20000 Euro a dare "Contributi" alle società, fare promozione, pagare le premiazioni dei Camp. regionali, fare attività tecnica e pagare le trasferte alla CR e ai GDG?
Il tutto e' da ripensare integralmente.



Il bilancio della Liguria è sui 10000 Euro........
E sicuramente non è la più povera......

Riccardo
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 30/09/2004 :  14:10:23  Show Profile  Visit chris's Homepage
Scusate se posto a ripetizione, ma sono interrotto dal mio lavoro "professionista"...

Tutto il mio dire, comunque, e' per sottolineare che è un miracolo che le regioni siano riuscite quest'anno a spedire così tanti atleti alla CDR, e sono sicuro che ce l'hanno messa tutta per stare nei budget prefissati.

Sto solo cercando (esagerando forse come al mio solito) di urlare a tutti quanto sia enorme il divario tra compiti istituzionali e budget per adempiere a questi compiti. Quindi se il CR decide che per partecipare come squadra regionale alla gara di tizio l'atleta riceve solo la maglietta, va bene così e spero che gli atleti e dirigenti delle società convocate si rendano conto che non è perché il comitato si vuole intascare i soldi della trasferta o della gara...

Se la fitarco decide che partecipare ai CI costerà non più 10 ma 50 euro, va bene: resta sempre un onore (e anche un onere ) partecipare ai CI.
Se la fitarco aumenta la tessera a 50 euro, per me va bene. A patto che quei 50 euri duramente sudati se ne vadano in modo corretto!!!

PS: non posso vantarmi di avere uno stipendio di giada. Quindi se preventivo 3 CI più le mie solite 48 gare annue, vedrete che non mi resta molto in tasca...
Il tiro con l'arco è lo sport che mi ha ridato la vita (nel vero senso della parola) e la voglia e il coraggio di affrontare tutti i giorni il mio cammino in questa valle di lacrime, quindi se devo fare sacrifici li farò.
Sarò utopico e magari il soprannome di FantaghiPotter mi si addice, ma la penso così e cerco di essere coerente almeno con me stesso (purtroppo anche in questo non riesco sempre)... E spero che altri si uniscano a me per rendere migliore il nostro piccolo fragile mondo. Poi magari, potremo anche affrontare temi e piaghe più grandi di noi, come la fame nel mondo, il doping, il calcio, la guerra, Bill Gates, eccetera



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

wese
Leia

Italy
559 Posts

Posted - 30/09/2004 :  17:32:25  Show Profile  Visit wese's Homepage
Chris come scrive Vittorio ti servirebbe un po' di esperienza diretta.
Prima viene l'affitto del locali (ora anche il Coni vuole i soldi mentre prima era gratis), opi il rimborso spese alla segretaria senza la quale un medio comitato non so come può fare per via dei tesseramenti, organizzazione CR, GDG ecc.
Poi luce, telefono, riscaldamento.
Magliette agli atleti (non li possiamo mandare alle gare vestiti con quelle delle società)
Ed ecco che il gioco è fatto.
I soldi sono finiti.
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 01/10/2004 :  09:50:31  Show Profile  Visit chris's Homepage
wese: di esperienza diretta di come gestire un budget limitato ne ho fatta parecchia. Per mangiare la domenica sera (la mensa studentesca era chiusa TUTTA domenica...) mi toccavba spesso andare a suonare per strada e raggranellare quanto basta per una pizza e avolte ci stava anche la Coca... E in più riuscivo anche a fare gare... All'epoca la pancetta non ce l'avevo, dato che andavo in giro a piedi...
Non ho mai detto che si scialava, ma che al limite si scialacquava. Sono ben contento che i CR già facciano risparmi su tutto.
Ripeto, nel caso i miei precedenti post non fossero stati letti attentamente:
se la situazione è questa, è ancora più preoccupante!

Abbiamo a disposizione computer, informatici (alcuni a costo zero o quasi) e quant'altro. Le regioni "informatizzate" potrebbero potenziare il telelavoro, riducendo quindi i costi di carta-stampa-telefono-posta.

La domanda che spesso ricorre in questi casi è che mantenere un dominio costa. Costa esattamente 20.66 euro + IVA all'anno con spazio web illimitato e 5 caselle email, scripting ASP o PHP e per veramente poco anche la possiiblità di un DB MySQL.
Quindi se un comitato regionale non si dota di un proprio sito dove collocare tutte le informazioni prodotte e non riesce a gestire una newsletter siamo messi male. Molto male...
Ovvio che ci vuole un supporto informatico, possibilmente gratis. Credo che né Enzo (che magari non tutti sanno è una potenza nel mondo internet) né io ci siamo mai negati per assistere (tempo permettendo) chi ci chiede aiuto. Anzi, Enzo ha offerto più volte di ospitare/registrare i domini necessari. Addirittura, se la fitarco si facesse furba, potrebbe far risparmiare i soldini delle registrazioni a dominio, dato che una volta acquisiti i diritti su un dominio di secondo livello (fitarco-italia.org, appunto), tutto quelle che viene "sotto" è gratis: l'ubiquitario www (www.fitarco-italia.org), ma anche per esempio CR-lombardia.fitarco-italia.org, CP-Roma.fitarco-italia.org. E non solo, potrebbe addirittura fare dei sotto-sottodomini, come 04-072.fitarco-italia.org e via dicendo... Tutto a costo 0.
Non è affatto difficile, anche se ci vuole un informatico che configuri il sistema all'inizio...
Avete idea di cosa significhi a livello di risparmio di posta di superficie, francobolli, stampe, toner, eccetera? Ovvio che per questo i server di "aruba.it" non bastano più, ma un server dedicato in hosting ormai non costa più come prima...
Tutto sta a iniziare!

Ripeto: non ho una bacchetta magica, ma i costi fissi li sapete anche voi! telefono: sono stati attivati gli abbonamenti alle società meno costose? luce: le varie macchine (tranne FAX) vengono spenti o lasciati in stand-by? Un sistema in stand-by consuma anche se è attivata l'opzione di risparmio energetico! Mettere gli apparechhi su una ciabatta con interruttore e spegnere tutto per risparmiare! Riscaldamento: se autonomo basta mettere un termlostato programmabile per far risparmiare un bel po'. Se centralizzato far notare che le stanze sono utilizzate per un periodo X e quindi pagare per quel periuodo (tentare non costa nulla). Rimborso spese di segreteria: responsabilizzare le persone che ci lavorano in modo da limitare le "perdite" di biro, matite, eccetera. In un centro come l'Euratom (JRC Ispra) la cancelleria era "razionata": sono stati risparmati milioni di lire!!! Limitare l'uso del telefono, della carta, eccetera.
La carta in particolare (e di conseguenza anche l'inchiostro o toner) permette notevoli risparmi: costa meno un colpo di sbianchettatore e di biro che la ristampa dell'intera pagina (ha anche tra l'altro l'impatto psicologico positivo sul destinatario che la lettera sia stata riletta e "personalizzata" prima della spedizione, rendendola meno anonima!)

Eccetera. Risparmiare anche solo una cartuccia di toner all'anno significa 300 euro in più per altre cose, 100 euro se si risparmia sulle cartucce di inchiostro, eccetera.




Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

wese
Leia

Italy
559 Posts

Posted - 01/10/2004 :  09:56:11  Show Profile  Visit wese's Homepage
Chris potresti stare a scrivere per ore ma il comitato sotto una certa soglia di sopravvivenza non riesce proprio ad andare.
Ci sono costi fissi che non si possono limare o togliere.
questo intendevo dire.
il sito internet io lo tengo aggiornato ma voglio proprio vedere chi lo va a vedere.
Go to Top of Page

nne
Leia

Italy
347 Posts

Posted - 01/10/2004 :  10:55:07  Show Profile  Visit nne's Homepage
quote:
Originally posted by chris

.................. i costi fissi li sapete anche voi! telefono: sono stati attivati gli abbonamenti alle società meno costose? luce: le varie macchine (tranne FAX) vengono spenti o lasciati in stand-by? Un sistema in stand-by consuma anche se è attivata l'opzione di risparmio energetico! Mettere gli apparechhi su una ciabatta con interruttore e spegnere tutto per risparmiare! Riscaldamento: se autonomo basta mettere un termlostato programmabile per far risparmiare un bel po'. Se centralizzato far notare che le stanze sono utilizzate per un periodo X e quindi pagare per quel periuodo (tentare non costa nulla). Rimborso spese di segreteria: responsabilizzare le persone che ci lavorano in modo da limitare le "perdite" di biro, matite, eccetera. [/img]


Chris:
Il Comitato non è l'Euratom .... e quelle poche persone che ci lavorano ...(tempo permettendo una cippa ! lo devono fare e basta - e tutto GRATIS !!!) sono maestre nel risparmio. I tuoi preziosi consigli li hanno già attuati da anni....causa forrza maggiore !!

Se ti eri fatto l'idea che lavorassero con la responsabilità di un impiegato di un ministero devi ricrederti !! ( forse.., spero !! non è più così nemmeno nei ministeri )


Ennio
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 15/10/2004 :  09:05:04  Show Profile  Visit chris's Homepage
Nello statuto (articolo 23.3) si parla di avere un delegato provinciale e che lo stesso possa richiedere un comitato se in provincia ci sono oltre 15 società ma solo nelle regioni con oltre 50 società. Forse sono numeri eccessivi: sarebbe magari più aderente alla realtà seguire la stessa quantità numerica delle regioni (articolo 20.1): si crea AUTOMATICAMENTE un comitato provinciale se in quella provincia ci sono almeno 10 Affiliati!



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page
Page: of 2 Previous Topic Topic Next Topic  
Next Page
 Forum Locked
 Printer Friendly
Jump To:
C.A.M. - IL NOSTRO FORUM © 2002 - C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica Go To Top Of Page
Questa pagina e' stata generata in 0.15 secondi Snitz Forums 2000