C.A.M. - IL NOSTRO FORUM
C.A.M. - IL NOSTRO FORUM
Home | Profile | Register | Active Topics | Active Polls | Members | Search | FAQ
Username:
Password:
Save Password
Forgot your Password?

 All Forums
 Discussioni sui Regolamenti
 Un nuovo Statuto FITARCO per il 2005
 nulla osta
 Forum Locked
 Printer Friendly
Author Previous Topic Topic Next Topic  

gabriele
C3PO

45 Posts

Posted - 15/10/2004 :  21:37:13  Show Profile
una delle cose da eliminare dallo statuto è il nulla osta per il passaggio ad un'altra società. (ovviamente questo lo penso io)
per quale ragione devo essere vincolato per 4 anni alla società di appartenenza???????
se un giorno uno decide di cambiare la società per qualsiasi ragione lo dovrebbe poter fare senza fornire spiegazioni e senza chiedere il permesso per farlo.
il nulla osta è uno strumento di riccatto nelle mani dei dirigenti societari nei confronti del arciere, specialmente nei confronti dei giovani.
l'arciere quando decide di cambiare la società fà il ciao ciao e se ne va. cosi succede nelle altre federazioni es: Fiarc, uits ecc ecc.
non penso che sia costituzionale (parola grossa) una simile dipendenza.
gabriele

Geppo
Luke

Italy
948 Posts

Posted - 15/10/2004 :  23:26:16  Show Profile  Visit Geppo's Homepage
Posso dirti come funziona nel Golf...nulla osta anche li'!!! e se non lo richiedi per tempo (tipo 3 mesi prima della fine dell'anno) alcuni circoli ti chiedono l'abbonamento dell'anno successivo.

Legolas Greenleaf da Mirkwood
Go to Top of Page

drago
Han Solo

246 Posts

Posted - 16/10/2004 :  09:05:20  Show Profile
quote:
Originally posted by gabriele

una delle cose da eliminare dallo statuto è il nulla osta per il passaggio ad un'altra società. (ovviamente questo lo penso io)
per quale ragione devo essere vincolato per 4 anni alla società di appartenenza???????
se un giorno uno decide di cambiare la società per qualsiasi ragione lo dovrebbe poter fare senza fornire spiegazioni e senza chiedere il permesso per farlo.
il nulla osta è uno strumento di riccatto nelle mani dei dirigenti societari nei confronti del arciere, specialmente nei confronti dei giovani.
l'arciere quando decide di cambiare la società fà il ciao ciao e se ne va. cosi succede nelle altre federazioni es: Fiarc, uits ecc ecc.
non penso che sia costituzionale (parola grossa) una simile dipendenza.
gabriele




Sono d'accordo con te, pero' bisogna dire anche che di solito viene concesso subito o al massimo al termine di una stagione.
Ci sono casi dove si e' fatta valere la regola dei 4 anni?
Go to Top of Page

anna
Luke

Italy
786 Posts

Posted - 16/10/2004 :  10:56:39  Show Profile
Sono d'accordo con Gabriele, il nulla osta può essere usato come arma di ricatto e comunque ho visto e sentito storie poco edificanti a proposito di questo. E' vero che una società che fa degli investimenti su un arciere vorrebbe avere qualcosa in cambio, tipo la garanzia che l'arciere continui a fare gare con la stessa società per un po', ma questo si ottiene in genere avendo un bel rapporto con l'arciere, non con la costrizione. Che ho visto invece creare molti problemi ad arcieri che se ne volevano andare proprio perchè poco valorizzati e si sono visti ugualmente ricattare con minacce sul nulla osta.

Anna

____________________
Niente acqua, niente luna
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 16/10/2004 :  11:03:59  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Il nulla-osta e' un criterio oggettivo per salvaguardare nel tempo gli investimenti di una società sugli atleti; di cosa parlo e' noto a tutti i gestori di società, in particolare di quelle con un settore giovanile. Lavorare con un atleta magari per anni epoi, quando queo finalmente puo' ritornare una aprte dell'investimento alla società con i suoi risultati agonistici, vederselo "portar via" senza neppure il classico pugno di lenticchie in cambio non e' bella cosa.
Nella mia società si è sempre privilegiato il fattore "gradimento".
Se un atleta non "gradisce" restare da noi, e' libero di andarsene in qualsiasi momento. Anche se qualche volta la cosa dà un po' fastidio. Io sono uso dire che da noi il nulla-osta viene rilasciato in questi casi il giorno prima di quando viene chiesto. Ma non posso escludere che in casi particolarmente speciali il nulla osta un giorno o l'altro non venga rilasciato (anche se mai accaduto in 32 anni). Per questo sono ovviamente a favore, da sempre, del suo mantenimento.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 16/10/2004 :  18:03:55  Show Profile  Visit chris's Homepage
Se non erro, l'atleta che si sente "ricattato" dalla propria società può comunque ricorrere al Consiglio Federale.
Allo stesso modo l'atleta ha una favolosa arma di ricatto verso la propria società: può benissimo non tirare più per quella società: mica l'ha ordinato il dottore di afre le gare, no?
Certo 3 anni sono lunghi, ma se proprio uno non vuole cedere al ricatto...

Sfruttando lo statuto, poi, ci sono scappatoie: uno non si reiscrive alla propria società a fine anno (e ovviamente neanche alla fitarco) [articolo 6.18.d], dopo 6 mesi (e forse meno) si reiscrive a una società diversa e alla fitarco pagando la tessera e la mora... Oppure cambia residenza in provincia diversa [art. 6.20.c].




Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

gabriele
C3PO

45 Posts

Posted - 16/10/2004 :  18:34:22  Show Profile
il fatto stesso che si debba chiedere il NULLA OSTA è di per se oddioso.
se un arciere giovane o no, non si trova bene è perche sono successe delle situazioni non di suo gradimento. in questo caso cambiare la società è salutare sia per l'atleta (continua l'attività sportiva con mente serena) sia per la società (minore conflittualità interna).
ci sono arcieri che hanno smesso la pratica sportiva perche non volevano chiedere il permesso di praticare lo sport con un'altra società o perche dopo averlo chiesto si sono trovati isolati, agrediti, trattati come nemici pubblici ecc. casi purtroppo non isolati.
comunque ripeto: chiedere a chicchesia il permesso di poter tirare con l'arco con una o l'altra società e oddioso. anche perche sono gli arcieri che pagano il corso, la quota sociale, eventuale teccnico personale,le gare, trasferte e si fanno in quattro per ottenere dei risultati..
ciao G
Go to Top of Page

chris
Obi Wan

Italy
2447 Posts

Posted - 16/10/2004 :  18:37:59  Show Profile  Visit chris's Homepage
Alcuni articoli sono comunque "obbligatori" e dettati dal CONI, che come al solito pensa in grande (calcio). Credo che l'articolo sul nulla osta arrivi proprio da lì (prima era addirittura vincolato al quadriennio olimpico). Se così è ce lo dobbiamo tenere e basta. Purtroppo.

Comunque resta sempre (e a maggior ragione) la possibilità di appellarsi al Consiglio Federale!



Aragorn il Prode (Chris)
Go to Top of Page

anna
Luke

Italy
786 Posts

Posted - 17/10/2004 :  08:13:46  Show Profile
Comunque appellarsi al consiglio federale è una grana. E' vero poi che non mi è mai giunta notizia che il nulla osta sia poi stato negato, ma l'arma di ricatto c'è, eccome. Mica tutti i dirigenti di società sono come Vittorio!

Anna

____________________
Niente acqua, niente luna
Go to Top of Page

aldo
Leia

Italy
387 Posts

Posted - 17/10/2004 :  13:02:45  Show Profile
quote:
Originally posted by chris

Alcuni articoli sono comunque "obbligatori" e dettati dal CONI, che come al solito pensa in grande (calcio). Credo che l'articolo sul nulla osta arrivi proprio da lì (prima era addirittura vincolato al quadriennio olimpico). Se così è ce lo dobbiamo tenere e basta. Purtroppo.

Comunque resta sempre (e a maggior ragione) la possibilità di appellarsi al Consiglio Federale!



Aragorn il Prode (Chris)



sicuramente sarò in assemblea, ma discutere porporre eccetera, argomenti che mi sono imposti solamente perchè questo è il vincolo per rimanere nel calderone CONI mi è molto difficile da digerire.
Io da volontario vorrei organizzarmi, proporre eccetera ma non posso perchè qulcuno infischindosene del mio tempo libero e denaro che impiego in una attività che non mi porta alcun provento, decide questo o quello.
Aldo
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 17/10/2004 :  16:10:27  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Il vincolo quadriennale e' assoluto. Non basta non ritesserarsi per sei mesi.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

franca
C3PO

33 Posts

Posted - 20/10/2004 :  09:59:55  Show Profile
Il vincolo quadriennale è certamente un po' troppo lungo e usare il nulla-osta come "arma di ricatto" è davvero odioso tuttavia, secondo me, il nulla-osta serve anche per cautelare le compagnie da eventuali inadempienze dei soci(per esempio, una quota non pagata di una gara a cui l'arciere non ha partecipato o qualsiasi altra pendenza economica). Se non ci sono pendenze, una compagnia dovrebbe concedere il nulla-osta: credo che sarebbe infatti controproducente trattenere un arciere che non desidera più far parte di quella società.
Solo per informazione, in Fiarc il vincolo è annuale. Occorre il nulla-osta per passare ad un'altra compagnia a meno che uno non si tesseri per un anno intero.
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 20/10/2004 :  10:09:01  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
Ricordate una cosa: le norme statutarie vanno interpretate e votate da parte e dalla parte delle SOCIETA', non dalla parte dei tesserati. Sono le SOCIETA' gli affiliati che costituiscono la FITARCO. E quando si osservano le cose dal punto di vista di dirigenti societari, le cose cambiano, eccome.....

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

gabriele
C3PO

45 Posts

Posted - 20/10/2004 :  22:03:20  Show Profile
per rispondere a Vittorio:
allora facciamo l'iscrizione diretta degli arcieri alla federazione.
le società organizzate solo come club. per esempio: mi iscrivo direttamente alla Federazione e poi frequento uno o altro dei club per fare con uno attività agonistica e con altro quella ludica... cosi indipendentemente da tutto rimango arciere e atleta o tecnico della Federazione Italiana di Tiro con L'arco e socio di chi mi pare.
con solo vincolo etico verso la Federazione. tanta gente sarebbe rimasta in arcieria senza abbandonare ............
è un idea. no?
ciao. G
Go to Top of Page

vittarco
Forum Admin

Italy
4227 Posts

Posted - 21/10/2004 :  00:05:11  Show Profile  Visit vittarco's Homepage
gabriele, la tua proposta e' utopica, perche' la struttura delle federazioni e' quella che e' a livello mondiale. Ogni federazione e' costituita da società, non da individui, e non esiste alternativa a questa struttura.

__________________________________________________________
Do or don't do. Not to try. Yoda
Go to Top of Page

gabriele
C3PO

45 Posts

Posted - 22/10/2004 :  21:30:03  Show Profile
si Vittorio, so bene che è così. ti pongo una domanda: visto che se uno chiede il nulla osta al passaggio in un'altra società ,la società di appartenenza NON LO PUO NEGARE per nessuna ragione. le società sono senza fine di lucro quindi qualsiasi rivalsa verso l'atleta è illeggittima. lo devono concedere e basta. anche se si tratta di composizione di squadre o simili; se sono in urto non tiro e quindi non servo a niente alla società.
unica ragione per mantenere questa regola VESSATORIA è appunto vessare chi vuole andare par la sua strada. una regola che non serve non puo essere mantenuta in vita solo per qualche capriccio o per rompere le scatole e basta.
ti faccio alcuni esempi- tutti veri:
1 - l'arciere vuole allenarsi bene, essere seguito, migliorarsi, vuole ottenere risultati, per assurdo sogna le olimpiadi. pero nella sua società non ci sono tecnici validi, la società è eccessivamente amatoriale e così via. lui vuole passare ina una società dove crede che le condizioni siano migliori. la sua società non puo negarli il nulla osta ma per ripicca puo rompergli le scatole fino al punto di farlo smettere di tirare. A COSA E' SERVITO IL NULLA OSTA?
2 - un ragazzino per stare con degli amici che ha trovato in un'altra società e per allenasi (secono lui) meglio chiede il nulla osta che la sua società non gli puo negare. ma siccome TI HO CREATO IO E UN ALTRO CON C.... CHE TI METTE LE MANI ADDOSSO, si fa in modo tirando in ballo i genitori, parenti, societa della regione, federazione estere (sic), sparlando a manetta, che il ragazzino smetta. FORTUNATAMENTE in questo caso il ragazzino non ha mollato ma nel raggio di alcuni kilometri non gli parla più nessuno (tranne pochi coraggiosi e quindi all'indice...) A CHE COSA E' SERVITO IL NULLA OSTA?
3 - un tecnico discretamente esperto con diversi risultati di alto livello,siccome appunto ha troppi risultati si trova impossibilitato a svolgere il suo compito per tutto un insieme di regole nuove e finalizzate a farlo deligittimare e quindi far smettere(invidia). la regola è: qui cumando mi e si fa a modo mio. dopo tanti mesi di questo trattamento (mobbing?) il tecnico va via, ma per poter continuare in un'altra società ha bisogno di ormai famoso nulla osta. ebbene. si rifiuta di chiederlo per non dare la soddisfazione a coloro che hanno fatto il possibile ad eliminarlo. quindi non è piu tesserato par la Fitarco e più di 10 anni di esperienza vanno a farsi friggere. A CHE COSA E' SERVITO IL NULLA OSTA?
non voglio dilungarmi con altri esempi, ne ho a valanghe. in tutti questi casi il nulla osta era dovuto. ma allora a che cosa serve rompere le scatole per una cosa che comunque è dovuta? per far sentire importante qualche boiardo????? ABOLIRE IL NULLA OSTA
saluti. G.
Go to Top of Page
  Previous Topic Topic Next Topic  
 Forum Locked
 Printer Friendly
Jump To:
C.A.M. - IL NOSTRO FORUM © 2002 - C.A.M. - Compagnia Arcieri Monica Go To Top Of Page
Questa pagina e' stata generata in 0.14 secondi Snitz Forums 2000